pane

Spaccatelle

Il 2020 sarà ricordato sicuramente come l’anno del Covid, della quarantena e delle scarse libertà personali ma io credo che sarà anche l’anno del lievito di birra, della pizza fatta in casa e del profumo del pane che accompagnava le nostre giornate in casa.

La nostra routine, come vi ho detto spesso, non è cambiata molto perchè il papà ha sempre lavorato ma ora che finalmente abbiamo qualche giorno di ferie ne approfitto per sfornare dei meravigliosi panini e se il tempo ci aiuta li gusteremo in un pic nic in montagna!

Il pane fatto in casa credo sia l’emblema culinario del 2020 e io ho deciso di provare una ricetta relativamente veloce (ma non con 25g di lievito di birra!) e che si mantiene per diversi giorni. 

La realizzazione della forma richiede un minimo di manualità quindi come al solito vi lascio il video sulla mia pagina FB in modo che possiate vederlo ogni volta che desiderate.

 

650g farina tipo 1 

(se la preferite va bene anche la 0)

320g acqua frizzante

30ml olio e.v.o.

15g sale fino

13g lievito di birra

 

Sciogliete il lievito in 20g di acqua frizzante e mettete da parte. Nella restante acqua aggiungete l’olio e il sale e mescolate bene.

Versate nella ciotola della planetaria l’acqua con l’olio e il sale e aggiungete metà della farina. Iniziate a lavorare a bassa velocità e non appena inizia ad impastarsi unite anche l’acqua con il lievito e la restante farina.

Lavorate ora a bassa velocità fino a che l’impasto non risulta omogeneo ed elastico. Io ci ho impiegato circa 20 minuti di lavorazione con il gancio. (Con il bimby usate la modalità spiga.)

Quando l’impasto è omogeneo e non appiccica ribaltatelo su un piano infarinato e dividetelo in 6 pezzi uguali.

Prendete poi il primo pezzo di impasto e iniziate a stenderlo leggermente per ottenere un rettangolo.

 Avvolgete ora l’impasto su se stesso a formare una chiocciola e stendetelo nuovamente per ottenere un altro rettangolo.

Arrotolate ora per l’ultima volta l’impasto su se stesso piuttosto stretto e disponete il vostro primo pane su una teglia ricoperta con carta forno.

Procedete nello stesso modo con i restanti pezzi di impasto.

Mettete ora il vostro pane a lievitare in forno spento con la lucina accesa fino al raddoppio.

 

 

Quando il pane sarà raddoppiato preriscaldate il forno a 190° in modalità statica.

Nel frattempo create un taglio nel mezzo dei vostri panini con un coltello molto affilato e creata la “spaccatura” da cui deriva il nome.

Cuocete il vostro pane in modalità statica per 40 minuti.

Sfornate e lasciate intiepidire prima di servire.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *