ANATRA ALL’ARANCIA

ANATRA ALL’ARANCIA
Buon pomeriggio e ben tornati nella mia cucina! Quest’anno non ho avuto molto tempo per preparare ricette a tema pasquale. Gli ultimi esami e la tesi mi hanno assorbita completamente perciò mi ritrovo a due giorni da questa ricorrenza senza un menù vero e proprio da proporvi. Premettendo che io non amo l’agnello, un po’ per questioni etiche ma soprattutto perchè proprio non ne sopporto l’odore. Ecco dunque che vi propongo un secondo a base di carne ricercato e chic ma senza agnello! 
L’anatra all’arancia è un grande classico che avevo assaggiato un paio di volte, ma mai provato a preparare a casa. Con la necessità di un piatto d’effetto ma veloce da preparare ecco la mia idea di secondo per il pranzo pasquale!

per 2 persone
1 petto d’anatra
1 arancia
2 cucchiai di liquore all’arancia o brandy
30gr burro
sale
pepe

Prendete il petto d’anatra e posatelo su un tagliere con la pelle rivolta verso l’alto. Con un coltello ben affilato praticate delle incisioni sulla pelle in modo da formare una griglia. Lavate accuratamente l’arancia e prelevatene la buccia. Tagliatela a julienne e scottatele per qualche minuto in abbondante acqua in ebollizione. Scaldate una padella antiaderente e scottate il petto di anatra dalla parte della pelle per 10 minuti a fiamma moderata. Girate il petto e cuocete per 5 minuti dalla parte della polpa. Toglietelo dalla padella e insaporitelo con sale e pepe. Lasciatelo riposare con la pelle verso l’alto in forno caldo ma spento per 10-15 minuti. Iniziate ora a preparare la salsa. Rimuovete il grasso dell’anatra dalla padella e versateci il succo d’arancia, il liquore e le scorzette. Lasciate ridurre a fiamma bassa fino ad ottenere circa la metà del liquido di partenza. Unite ora il burro freddo e mescolate con una frusta. Tagliate il petto di anatra a fette, disponetele leggermente inclinate su un piatto da portata e completate irrorando con la salsa all’arancia.