RADICCHIO TARDIVO IN PADELLA CON PINOLI E UVETTA

RADICCHIO TARDIVO IN PADELLA CON PINOLI E UVETTA
Buon pomeriggio e ben tornati nella mia cucina! A casa nostra il giovedì è un giorno particolare…infatti nel pomeriggio Chiara è in palestra e io ho quasi sempre la casa vuota, il che mi permette di concentrarmi e studiare. Insomma per me il giovedì pomeriggio è quasi un momento di vacanze e quindi dedico tutto il tempo a disposizione a mettere avanti cose che altrimenti non riesco a fare. Al centro degli impegni in questo periodo c’è la tesi, quelle 12 pagine che mi separano dalla fine assorbono i miei pensieri giorno e notte, per non parlare di tutte le scadenze e la burocrazia. Capita spesso quindi che la cena del giovedì sia un po’ improvvisata, qualcosa di veloce e gustoso per stimolare l’appetito anche con tutta la stanchezza della giornata sulle spalle. Qualche settimana fa questo compito ingrato è stato affidato agli ultimi due radicchi tardivi che avevo comprato durante il weekend sul Brenta. L’ho preparato in modo semplice, veloce e in padella. Accompagnato a una fettina di carne o a del formaggio rende già la cena particolare.

2 radicchi rossi tardivi
30gr uvetta
3 cucchiai di pinoli
sale
olio evo
1/2 bicchiere di vino

Mettete l’uvetta a bagno in acqua tiepida. Lavate i radicchi e tagliateli a pezzetti. In una padella scaldate un filo di olio e unite il radicchio. Rosolate per qualche istante e sfumate con il vino (rosso o bianco è indifferente). Unite ora i pinoli e l’uvetta e cuocete per 5 minuti circa a fuoco basso mescolando di tanto in tanto.