comfort food

OSSIBUCHI CON RISOTTO ALLO ZAFFERANO

Con il freddo dei giorni scorsi invece di dedicarmi ai primi piatti primaverili mi sono rifugiata nel caldo e consolante cibo invernale e ho sfornato diverse ricette perfette per i giorni “innevati”.
Questo piatto a casa mia è sempre stato chiamato ossobuco alla milanese ma con una recente ricerca sul web ho scoperto che di tradizionale non ha proprio nulla, ma molto probabilmente è stato un insieme che abbiamo battezzato così noi. In ogni caso è un ottimo piatto unico per le serate d’inverno. Non troppo laborioso da preparare ma lunghetto come cottura.
 
per 2 persone
 
2 ossibuchi di vitello
farina
sale
pepe
un pezzo di burro
1/2 bicchiere di vino bianco
uno scalogno
brodo di carne qb
olio e.v.o.
 
per il risotto allo zafferano
 
150gr di riso
pistilli di zafferano
brodo di carne qb
sale
burro
 
Praticate delle incisioni intorno agli ossibuchi in modo che non si restringano in cottura. In un piatto fondo mettete un paio di cucchiai di farina e condite con sale e pepe. Infarinate gli ossibuchi e metteteli da parte un attimo. Tritate lo scalogno. In una padella mettete una noce di burro e un cucchiaio di olio. Aggiungete lo scalogno e quando inizia a sfrigolare anche gli ossibuchi. Rosolate la carne da tutti i lati facendo attenzione che non bruci lo scalogno. Sfumate con il vino bianco e aggiungete qualche mestolo di brodo di carne. Abbassate la fiamma, mettete il coperchio e fate cuocere così per mezz’ora circa girandoli di tanto in tanto. Controllate la cottura con una forchetta, se fossero ancora duri cuocete altri 10-15 minuti aggiungendo un po’ di brodo se necessario. 
Scaldate un mestolo di brodo di carne e aggiungete i pistilli di zafferano. Lasciate in infusione per almeno 15 minuti. In una casseruola tostate il riso, sfumate con il brodo “allo zafferano” e unite altro brodo per proseguire la cottura. Aggiustate di sale e portate a cottura. Spegnete il fuoco e mantecate con una noce di burro. Servite caldi gli ossibuchi con il risotto allo zafferano.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *