LASAGNA AL RADICCHIO, TALEGGIO E PROSCIUTTO COTTO

LASAGNA AL RADICCHIO, TALEGGIO 
E PROSCIUTTO COTTO
Se avete seguito la trasmissione “Vita da Foodblogger” con Chiara Maci vi sarete fatti l’idea che una foodblogger cucini quando ha fame, in casa sua ci siano sempre prelibatezze e sia sempre perfettamente sull’onda senza alcuno sforzo.
Bene dimenticate!!
La foodblogger “disperata” si avvicina molto alla casalinga disperata e oltre a seguire il sole per stendere il bucato si ritrova ad inseguire la luce giusta per le foto, cucinare la cena alle 10 di mattina, mangiare la pasta del pranzo fredda perchè le foto richiedono il loro tempo e magari a cucinare 6-7 piatti in un giorno e a vivere di cose riscaldate per il resto della settimana.
Una foodblogger vive un mese in anticipo al resto del mondo, mentre tutti cercano idee per il menù del veglione noi siamo già al capitolo depurazione di gennaio e quando voi inizierete il periodo post festività noi staremo già friggendo come se non ci fosse un domani in attesa del carnevale…
Una foodblogger per fare un pandoro degno di foto si ritrova ad impastare alle 10 di sera e ogni ora si alza a controllare la lievitazione per poi cuocere alle 5 del mattino di due giorni dopo.
Una foodblogger è al settimo cielo perchè Babbo Natale ha portato due piatti in ardesia per fare foto fighe.
Una foodblogger lavora al sito tutto il pomeriggio, sistema foto, pubblica, programma, organizza e finisce alle 21 a mangiare una pizza surgelata davanti alla sua serie tv del momento.
Non spaventatevi!! Fatti e riferimenti a persone in questo testo NON sono puramente casuali!
Tutto ciò per dirvi che in questi giorni siamo in modalità avanzi/piatti light e per essere coerente vi propongo una bella lasagna!
La trova una valida idea per un primo gustoso da servire per il veglione e preparare con qualche giorno di anticipo, quando ancora la calma e il relax dei giorni di vacanza popola la nostra cucina.
Ultimo appunto, ma non in ordine di importanza, ecco una delle nuove ricette in collaborazione con Mauri di cui vi avevo anticipato su Instagram.
Il loro taleggio dà quello sprint in più a questa lasagna grazie alla sua cremosità e al suo sapore deciso. Insomma a nostro avviso rende un po’ più speciale una deliziosa lasagna.
Che dite vi ho convinto?! Pronti a cucinare?

per 1 teglia
4 sfoglie di lasagna
2 cespi di radicchio tardivo
100gr prosciutto cotto
150gr taleggio (io Bontaleggio Mauri)
1 dose di besciamella
olio e.v.o
1/2 bicchiere di vino bianco

Preparate la besciamella come indicato qui o secondo la ricetta che preferite. Mondate il radicchio e tagliatelo a pezzetti. Mettetelo in una padella con un filo di olio per qualche istante, sfumate con il vino e lasciate appassire. Poco prima di toglierlo dal fuoco unite i cubetti di prosciutto cotto. Tagliate a dadini il taleggio. Sporcate il fondo di una teglia con la besciamella, mettete uno strato di pasta per lasagne, uno di besciamella, 1/3 del composto di radicchio e prosciutto e 1/3 del taleggio. Coprite con un altra sfoglia di lasagna e continuate così fino ad esaurire gli ingredienti. Cuocete in forno preriscaldato a 180°C per 30 minuti circa. Sfornate e servite.

Partendo da prodotti freschi potete comporre la lasagna e congelarla. Scongelatela passandola dal freezer al frigo la sera per il pranzo o viceversa.