LINGUINE CON RAGU’ VEGETARIANO

LINGUINE CON RAGU’ VEGETARIANO
Una foodblogger professionale è sempre in linea con i trend del momento…Quella foodblogger non pubblicherebbe tre primi in una settimana di cui due in stile gnocchi…Lei avrebbe uno scrupoloso piano di pubblicazione rispettoso delle stagioni con previsioni degne di Nostradamus…Sempre lei avrebbe fatto un sacco di piatti con verdure durante l’estate e ora avrebbe già iniziato con zucca e zuppe…Quella ragazza pubblicherebbe ogni giorno sui social…Lei non si farebbe cogliere impreparata dal cambio di stagione…
Beh io sono una foodblogger un po’ così, d’altro canto il mondo è bello perchè è vario!
Io vi propongo il terzo primo di fila in una settimana perchè in effetti la pasta è una cosa di cui non so fare a meno. Io oltre a scrivere su pc mi sono costruita il recinto per l’orto in montagna, ho sollevato sacchi di cemento per piantare i paletti, armata di zappino e sfidando freddo e pioggia sono andata in quel campo a piantare le verdure, ho sfidato i 40° all’ombra dell’estate per togliere le erbacce, ho sopperito alla mancanza d’acqua conservando la sciacquatura delle verdure in cucina e portandola con l’innaffiatoio fino al campo, ho raccolto i primi fagiolini a fine settembre, le carote a inizio ottobre e le zucche forse mai! Io se non sono in cucina cucio, scucio, taglio e modifico. Io mi sforzo di creare un calendario delle pubblicazioni, ma puntualmente cambio e modifico in continuazione anche quello. Io oggi vi proporrò un ragù, che somiglia molto a quello tradizionale nell’aspetto, ma che non ha visto la carne nemmeno in cartolina.
Questa sono io, una foodblogger alternativa che cerca di trasmettere passione a modo suo!

1 carota
1 zucchina
2 fette di melanzana
1/2 peperone
3 pomodori secchi
20 pomodorini
1 peperoncino
sale
olio e.v.o.
vino bianco
160gr pasta (noi linguine)

Mondate le verdure (tenendo a parte i pomodorini) e tagliatele a pezzetti grossolani. Raccogliete tutto in un mixer con i pomodori secchi e tritate a scatti fino ad ottenere un trito omogeneo ma non troppo fine. Scaldate un filo di olio in una capiente padella antiaderente, unite le verdure e il peperoncino anch’esso tritato. Rosolate per qualche istante e sfumate con il vino bianco. A parte frullate i pomodorini per ottenere una sorta di passata e unitela nella padella. Cuocete a fuoco molto dolce per mezz’oretta unendo acqua o brodo se necessario. Aggiustate di sale e tenete da parte. Cuocete la pasta in abbondante acqua salata per un paio di minuti in meno rispetto a quanto scritto sulla confezione. Scolatela tenendo da parte dell’acqua di cottura e saltatela nel sugo unendo un po’ di acqua tenuta da parte se necessario. Servite subito con l’aggiunta di una spolverata di parmigiano a piacere.