FETA AL FORNO CON POMODORINI CONFIT

FETA AL FORNO CON POMODORINI CONFIT
Questo piatto rimarrà inconfondibilmente impresso nella mia memoria, per lo meno per i prossimi mesi. E’ delizioso e non vedo l’ora di prepararmelo di nuovo. E’ stata una specie di confort food preparato per un pranzo in solitaria, sommersa dai libri e con l’ansia dei montatori in arrivo con il bagno nuovo. Il meglio del meglio è stato che presa da tutto ciò con la mia testolina un po’ sbadata ho estratto la teglia dal forno con il guanto ma per rimetterla dentro l’ho presa con le mie belle manine senza guanto…eh sì perchè la carta che ho sostotuito era nuova e fresca, ma la teglia era bollentissima e io ho mangiato con la pomata per le ustioni su tutte le mani, alternando la forchetta tra una mano e l’altra ad ogni boccone. Risultato…il pranzo era delizioso, ma al ritorno dal lavoro ho fatto spaventare talmente tanto Michele che ora mi telefona almeno due volte dal lavoro per controllare che io sia viva e la casa non in preda alle fiamme! Fortunatamente dopo due giorni di cure meticolose è passato tutto e presto vedrò di riproporre questa delizia, magari stavolta evitando la parte delle ustioni.

Piccola precisazione: questi sono pomodori confit veloci, nel senso che vorrebbero una lunga cottura a bassa temperatura, io ho cotto per poco tempo ad alta temperatura.

per una porzione

15-20 pomodorini
olio evo
pepe
timo
origano
sale
1 confezione di feta

Lavare accuratamente i pomodorini, tagliarli a metà e disporli sulla placca con carta forno. Condirli con olio, sale, pepe, origano e timo e infornare a 200° per il tempo necessario a che si appassiscano e caramellino un pochino. Sfornare i pomodorini e passarli in un piatto per farli intiepidire. Sostituire la carta forno e disporre sopra la feta preventivamente tamponata con un po’ di carta assorbente. Infornare a 200° per 10-12 minuti. Accendere poi il grill per qualche istante controllandola a vista per evitare di carbonizzare tutto. Sfornare e impiattare insieme ai pomodorini. Accompagnare con del pane, la pita sarebbe perfetta per completare il quadretto greco!